Le più richieste Appia e Olgiata e l’area centrale tra piazza di Spagna e piazza Navona

Si tornano a vendere le ville all’Olgiata, nessuno le acquistava più da anni. E il mercato delle abitazioni di lusso sta tornando in mano agli italiani, se hanno adeguate risorse. Pur se in questo momento nella capitale non vi è nessun appartamento in vendita come quello di Milano – costato nove milioni e 300 mila euro in corso Magenta, 600 metri quadri – anche a Roma si riprende ad acquistare belle case.

Nel centro storico, anche se non si chiedono più le cifre di quattro o cinque anni fa, vi sono pur sempre in questo momento appartamenti da 150 metri quadri più 25 di terrazzo a quattro milioni e mezzo, oppure 210 metri di fronte la scalinata di Trinità dei Monti che oggi, con l’ultimo ribasso, si può portar via a 4 milioni e 300 mila euro. Ci sono poi attici da sei o dodici milioni di euro e grandi ville nei dintorni della capitale che possono arrivare a 18 milioni di euro.

«Il mercato del lusso sta tornando in mano agli italiani – affermano alla Remax -. Molte case tornano alla portata di un cittadino con risorse. E stanno tornando a comprare perché la borsa non da fiducia e quindi è meglio investire sul mattone, anche di lusso. Sono spariti invece gli stranieri: russi e i cinesi non stanno comprando più». L’ultima villa venduta dalla Remax ai russi è villa Serena pagata 29 milioni, ma poi più nulla; gli arabi invece continuano a comprare ma solo grandi alberghi.

«Faccio questa professione da 38 anni – spiega Maurizio Pezzetta, il presidente della Fimaa Confcommercio, l’associazione degli agenti immobiliari – e non mi ricordo mai mutui così bassi. Se poi il Governo ci mette un po’ di buona volontà e riporta l’acquisto di casa un sogno e non più un incubo da “gestire”, ci sono le migliori condizioni perché il mercato immobiliare a Roma possa ripartire e anche molto bene. Questo è un volano dell’economia disatteso da molti anni e in crisi perché l’immobile è stato visto come una gabella continua».

Il mercato del lusso nella capitale al di là delle grandi ville sull’Appia o alla già ricordata Olgiata si concentra soprattutto nel centro storico, tra le adiacenze di piazza Navona e piazza di Spagna, dove si vendono appartamenti a 30 mila euro al metro quadro e a 20 mila euro al metro quadro.«Gli stranieri ormai comprano soprattutto casali perché la seconda casa per l’italiano è diventata “troppo” lusso” – aggiunge Maurizio Pezzetta – faccio parte della rete di Christie’s per il settore immobiliare. Oggi è il momento di acquistare. ma per far ripartire veramente Roma bisognerebbe rendere più facili i cambi di destinazione d’uso: vecchi immobili di uffici che nessuno usa più trasformati sarebbero un volano per l’economia».

Le case belle si sono sempre vendute – spiega Francesca Maria Girmenia della Sif – ma ultimamente c’è molto più interesse all’acquisto. Il mercato in questo momento è bello e vivo e non solo nel centro storico: in Prati, al quartiere Flaminio che è in grandissima ripresa, mentre sono più in calo Vigna Clara e i Parioli. E la sorpresa è Montesacro molto richiesto dai giovani.

Fonte: Corriere della Sera del 12 marzo 2016.